Classicalparco 2020

così il Lirico di Cagliari si ripresenta al pubblico

18 Luglio 2020 -

Dopo la pausa obbligata a tutti notail Teatro Lirico di Cagliari si presenta nuovamente al pubblico con un nuovo ed atteso format: ClassicalparcoDi fatto una stagione concertistica estiva vera e propria, dal programma eterogeneo, nella preziosa cornice dell’Arena del Parco della Musica (piazza Amedeo Nazzari). Un insieme di sei appuntamenti, in doppia data. Ad inaugurare la stagione, ieri 17 luglio 2020, il concerto dell’Orchestra e Coro del teatro Lirico di Cagliari e la soprano Alessandra di Giorgio, diretti dal Maestro Giampaolo Bisanti. Tutto organizzato ed allestito in accordo ai protocolli di distanziamento, «il Lirico ha raccolto la difficile sfida di coniugare le esigenze della sicurezza con quelle dell’arte». Tra le soluzioni adottate dall’ente sono presenti postazioni singole per ciascun corista, posizionate sul palcoscenico e, al di sotto dello stesso, i musicisti adeguatamente distanziati, ciascuno col proprio leggio e spartito. Programma della serata  in replica stasera, 18 luglio – celebri musiche di Giuseppe Verdi, Richard Wagner, Umberto Giordano, Pietro Mascagni, Francesco Cilea, Giacomo Puccini, Vincenzo Bellini.  

Come scrive Luana Palladino nella guida all’ascoltoquesto primo concerto del Classicalparco «assume la valenza simbolica di un rito collettivo di rinascita, sorta di palingenesi della funzione sociale della musica». Non a caso, dunque, il programma scelto ricalca quell’ideale di Risorgimento della Nazione: brani corali verdiani quali il Va’ Pensiero (Nabucodonosor, atto III) e O Signore, dal tetto natio (I Lombardi alla prima crociata, atto IV), «rappresentano nell’immaginario collettivo la piena realizzazione … dell’espressione del sentimento collettivo di nazione» (L. Palladino). 

Ma non solo questo. Tutto il programma ricalca la storia stessa del melodramma italiano, di quell’epoca d’oro che, nell’Ottocento era paragonabile al contemporaneo blockbuster - benché oggi ingiustamente venga associato ad una élite intellettuale, perdendo la sua componente popolare. 

Ottima la performance della soprano Alessandra di Giorgio nelle arie La mamma morta (Giordano, Andrea Chénier, quadro III), Liebestod (Wagner, Tristan und Isolde, atto III) e Casta diva (Bellini, Norma, atto I), che hanno contribuito ad impreziosire una serata già fortemente segnata dalla grande professionalità - ormai dato di fatto – dell'Orchestra e Coro del Teatro Lirico, sotto la direzione di un esperto interprete di livello internazionale qual è Giampaolo Bisanti 

Classicalparco 2020 si presenta, dunque, come una speciale iniziativa del Teatro Lirico, alla quale il pubblico cagliaritano ha risposto con grande entusiasmo e partecipazione. Ci auguriamo possa essere la prima di tante edizioni, volte alla riqualifica e all’uso di spazi pubblici non adeguatamente sfruttati.