Classicalparco 2020: il meglio del Musical

Primo concerto nella sala del Teatro Lirico è dedicato alla mamoria di Lucia Dessanti

12 Agosto 2020 -

Una seconda serata americana per il Lirico di Cagliariche finalmente, dopo una lunga attesa - esattamente dal 5 marzo, data dell’ultima recita de Pagliacci di Leoncavallo - ha riaperto le porte del suo auditorium. 

Concerto per solo coro, con accompagnamento musicale di Andrea Mudu (pianoforte) e Pierpaolo Strinna (batteria), per un programma incentrato su grandi classici che hanno segnato la storia del Musical. Genere nato tra il Regno Unito e gli Stati Uniti d’America, «ha portato in scena l’uomo e la sua storia, con le sue contraddizioni, … amori e denunce sociali, storie di migrazione, di povertà e criminalità, storie di sogni e speranze» (Macchione), che fonde musiche tanto affini quanto lontane: dalla classica alla popolare, passando per la spiritual, latina, jazz, rock e pop. Proprio queste varietà e costante capacità di adattamento hanno consentito al musical di essere uno dei generi teatrali più popolari. 

Prova del coro nel complesso buona, sebbene in più di un’occasione sovrastato dalla batteria di Strinna, che ne ha reso difficile il pieno ascolto – complice la disposizione degli strumenti rispetto al coro. Abbiamo comunque potuto godere a pieno della performance in brani come Superstar (Jesus Christ Superstar), Don’t Cry for Me Argentina (Evita) e Over the Rainbow (Il Mago di Oz).  

Brani da Porgy and Bess (George Gershwin, 1935), opera a metà strada tra musical e melodramma "classico"West Side Story (Leonard Bernstein, 1957), che dal 27 marzo sarebbe dovuto andare in scena proprio al Teatro Lirico, Annie Get Your Gun (Irving Berlin, 1946), Hair (Galt MacDermot, 1967), Sweet Charity (Cy Coleman, 1966), hanno costruito una serata dalla grande valenza simbolica, dedicata alla memoria di Lucia Dessantisoprano e artista del coro del Teatro Lirico di Cagliarivenuta a mancare prematuramente il 1 aprile 2020, ricordata con affetto dal direttore del coro, il Maestro Donato Sivo.