Mostra Senzatomica

Alla Fiera di Cagliari dal 2 dicembre

30 Novembre 2013 -

52 pannelli tra immagini e documenti e filmati inediti per raccontare l'immane tragedia di Hiroshima e Nagasaki. Dopo Firenze, Milano, Roma, Pesaro e Bologna arriva a Cagliari la mostra "Senzatomica". L'esposizione multimediale, allestita presso il padiglione H della Fiera Internazionale della Sardegna di Cagliari, sarà inaugurata lunedì 2 dicembre alle 11,30. L' 'obbiettivo che gli organizzatori si prefiggono di raggiungere è il seguente: 'Trasformare lo spirito umano per un mondo libero da armi nucleari'.

Uno stuolo di ciceroni accompagnerà i visitatori lungo le 4 sezioni dell'itinerario tra toccanti testimonianze di sopravvissuti, filmati inediti sulla storia delle armi nucleari, documenti storici e immagini simbolo di quell'agosto 1945, una tra le pagine più tristi della storia del XX secolo. Senzatomica, a ingresso libero, è rivolta in particolare alle scuole e ai cittadini di ogni età, compresi i bambini. Per i più piccoli è riservata una sezione ad hoc con 10 pannelli.

L'iniziativa s’inserisce nel decennio per il disarmo nucleare proclamato dall’Onu ed è promossa dall’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai. La mostra è solo il momento clou della campagna di sensibilizzazione per il disarmo nucleare che si snoda tra conferenze e incontri sul tema del disarmo con approfondimenti di carattere scientifico e di carattere filosofico, religioso e umanistico.

Di particolare rilievo la conferenza dal titolo "Disarmo nucleare. Aggiornamenti e prospettive", in programma sabato 7 alle 11 nell' Aula Magna della Facoltà di Ingegneria in via Marengo 2 a Cagliari. Interviene Riccardo Antonini, esperto scientifico Presidenza del Consiglio dei Ministri, già Professore d'Intelligenza Artificiale presso la Universidad Carlos III di Madrid, membro del Consiglio scientifico di Senzatomica. Nel pomeriggio alle 16 sarà il Centro Culturale Istituto Buddista Italiano, Via Legnano 21 a Cagliari a ospitare un interessante dialogo a due voci sul tema "Disarmo nucleare e prospettive per la Sardegna". Ne parleranno Riccardo Antonini e il sindaco di Villaputzu, Fernando Codonesu.

"Senzatomica è una campagna rivolta ai cittadini affinché prendano consapevolezza della perdurante minaccia nucleare, rifiutino il paradosso della sicurezza fondata sul possesso di armi atomiche e rivendichino il diritto ad un mondo libero da simili ordigni – spiega Sonia Ghironi - "lo scopo della campagna è la creazione di un movimento di opinione volto all’elaborazione e all’adozione, entro il 2015, di una Convenzione Internazionale sulle Armi Nucleari".

Aderiscono alla campagna movimenti internazionali come la campagna I-Can promossa da International Physicians for the Prevention of Nuclear War, Mayors for Peace, e le Pugwash Conferences on Science and World Affairs.

Il cuore della campagna è il sito internet www.senzatomica.it che funge da suggeritore e collettore-amplificatore degli eventi e delle informazioni, offrendo a tutti i visitatori la possibilità di interagire e sostenere le iniziative. Il sito offre materiali didattici sul tema delle armi nucleari, così come strumenti di educazione alla pace e alla nonviolenza, che sono stati elaborati come strumenti di supporto alla mostra multimediale.

Afferma Daisaku Ikeda, Presidente della Soka Gakkai Internazionale "Se vogliamo lasciarci alle spalle l'era del terrore nucleare dobbiamo combattere contro il vero ‘nemico’. Quel nemico non sono le armi nucleari in quanto tali, né gli Stati che le possiedono o le costruiscono. Il vero nemico da affrontare è il modo di pensare che giustifica le armi nucleari: l'essere pronti ad annientare gli altri qualora essi siano considerati una minaccia o un intralcio alla realizzazione dei propri interessi".

Sempre Ikeda afferma spiega che "per lasciare davvero alle spalle l’era del terrore nucleare è necessario combattere contro il vero "nemico", che non sono le armi nucleari in quanto tali, né gli Stati che le costruiscono e le possiedono, bensì il modo di pensare che giustifica l’opzione "annientamento totale" degli altri come accettabile, l’incapacità di gestire costruttivamente i conflitti riducendoli a mera violenza".
La partecipazione a questa impresa è il dono più prezioso che si possa offrire al futuro. In questa impresa i giovani svolgono il ruolo più importante, per questo Senzatomica dedica un’attenzione speciale al coinvolgimento dell’Università e delle Scuole.

L'esposizione é stata inaugurata nel 2007 a New York e accolta poi in molti altri paesi – tra cui Canada, Nuova Zelanda, Nepal, Argentina, Serbia, Svizzera, Norvegia, Austria.

Per il profondo valore educativo dell’iniziativa, in occasione dell’inaugurazione italiana della mostra, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha destinato una medaglia alla campagna nazionale "Senzatomica", quale premio di rappresentanza.

L’iniziativa cagliaritana è patrocinata da Provincia e Comune di Cagliari, UPS Unione Province Sarde, Comune di Baratili San Pietro, Università di Cagliari, Fiera Internazionale della Sardegna e Azienda Speciale Camera di Commercio di Cagliari.

La mostra può essere visitata: dal 2 al 12 dicembre dalle 09,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00; dal 13 al 15 dicembre dalle 09,00 alle 20,00; dal 16 al 19 dicembre dalle 09,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00; dal 20 al 22 dicembre dalle 09,00 alle 20,00.


 

145_senzatomica-presentazione-alla-stampa-del-percosrso-didattico.jpg145_senzatomica-pannello-mostra.jpg