Flamenco. Spiriti. Fuego.

La sensualità della Compañía Gades arriva a Cagliari.

8 Luglio 2021 -

Imperdibile quarto appuntamento della stagione estiva Classical Parco 2021, prodotta dal Teatro Lirico di Cagliari. In programma il balletto di Antonio Gades e Carlos Arauzo Fuego, ispirato alle musiche di Manuel de Falla, che ha debuttato a Cagliari ieri sera, 7 luglio 2021, e che resterà in cartellone per altre tre serate.

Ispirato dalle musiche di Manuel de Falla per il balletto El Amor Brujo (1914), Fuego è stato eseguito per la prima volta il 27 gennaio 1989 a Parigi. La trama è incentrata sul personaggio di Candela, giovane gitana innamorata – ricambiata – di Carmelo, ma tormentata dallo spirito del defunto marito José che, ucciso durante un duello (La Lotta), le appare durante le notti e la costringe a danzare. Quindi, una strega suggerisce alla coppia di ballare la danza del Fuego, per scacciare lo spirito maligno che minaccia l’amore tra i giovani amanti.

Non si sa se dovuto alla travolgente potenza della musica, del flamenco, o per la l’eccezionalità con cui è possibile assistere a spettacoli di questo genere, Fuego – con la direzione artistica di Stella Arauzo –  è uno spettacolo fresco, traboccante di pathos, che certamente non risente dei suoi 32 anni. Uno spettacolo drammaticamente tragico, sorretto interamente dalla musica, dal canto, dalle danze ipnotiche. Non una scenografia è stata impiegata, e non una scenografia è necessaria per il rendere il mondo magico, senza tempo, di Fuego. I Coloratissimi quadri coreografici risaltano in tutta la loro potenza nella scatola nera del palcoscenico di Piazza Amedeo Nazzari. Un’opera moderna, capace di allontanare l’immaginario di un flamenco ed una Spagna "esotica", "ancestrale" (in opposizione, in questo caso, all'España di Chabrier), ma avvicinando lo spettatore a quanto questo genere è espressione, ovvero «sangue del suo popolo» (Antonio Gades, Silvia Poletti).

Ottima la performance della Compañía Gades, alla quale va una sincera e sentita ovazione da parte del pubblico cagliaritano. Da non dimenticare, inoltre, la preziosa conduzione del Maestro Tommaso Ussardi al suo debutto a Cagliari.