Pirri: va in scena "Cenerentolo e Corraga"

Teatro ragazzi

3 Giugno 2017 -

Ad aprire la rassegna di Teatro ragazzi "Estiamo al parco" che si svolgerà dal 3 giugno al 10 agosto 2017 nello spazio Fucina Teatro presso il Centro d'arte e cultura La Vetreria (via Italia 63) a Pirri, sarà sabato 3 giugno alle ore 18.30 lo spettacolo "Cenerentolo e Corraga".

CENERENTOLO E CORRAGA con Marcella Pellerano e Serafino Puncioni, dal testo e la regia di Susanna Mameli, produzione Anfiteatro Sud, è indicato dai 6 anni in su.

Come affontare e raccontare la storia dell’immigrazione a un bambino? Attraverso la fiaba e il racconto. 


Cenerentolo è un povero ragazzo in fuga dalla guerra che si rifugia nella stalla di una strega. Questa, appena lo scopre, ne approfitta subito e gli fa fare i lavori più umili e duri per mandare avanti la sua fattoria. La strega si prende gioco di lui, lo chiama Cenerentolo e non sospetta nemmeno che lo straniero porti con se un grande dono, e lo tratta sempre peggio fino al momento in cui il povero ragazzo ha la forza di raccontare…. Ecco che la magia si effonde e la strega s’impiglia nel racconto fino a trasformarsi, rimpicciolirsi e divenire minuscola, come tutti quelli che sono egoisti e incapaci di ascoltare.

TRAMA
In realtà il nostro è un "Cenerentolo" non una Cenerentola, è assai birichino e ne combina di cotte e di crud è un po’ scansafatiche e chiacchierone, e forse la strega Corraga che certo sfrutta il ragazzo, non ha tutti i torti a volerlo trasformare in salsiccia e prosciutti per la sua dispensa…. Ma si sa ognuno ha il suo punto debole, e la strega adora le favole…. E guarda caso, Cenerentolo è bravissimo a raccontarle. I due si conoscono meglio, e imparano a vedersi come esseri umani e non come cose da sfruttare o prendere in giro - Lo spettacolo, frutto di una ricerca e una indagine sul presente vuole proporre una fiaba delicata come quella di Cenerentola riportandola all’oggi all’attualità che si racconta ogni giorno in tv e nelle nostre città o paesi. Persone che hanno una storia e una identità abbandonano i loro paesi di origine, afflitti da guerre, carestie, persecuzioni e affrontano il "viaggio della speranza" – un viaggio che non si sa bene come e dove finirà, quel che è certo è che talvolta quella che sembra la terra promessa di biblica memoria, spesso si rivela come il terribile sfruttamento che Cenerentola subiva ad opera delle sorellastre, che tutto pretendevano da lei, privandola di quel minimo di gioia che ogni fanciulla merita.

Lo spettacolo è un grande e divertente puzzle dove realtà e finzione si rincorrono senza sosta.


Costruito e pensato come una girandola allegra di avvenimenti che si rincorrono tra loro, Cenerentolo, conserva l’affresco della grande favola di Perrault. Pensato perché ci fosse una interazione costante con i bambini, con il loro contributo si sviluppa e avanza il ritmo della storia, fino alla decisione finale, presa con il contributo dei piccoli spettatori.

Lo spettacolo sarà preceduto, alle ore 17.00 dall'incontro con Mamadou Mbengase "Racconti di fiabe e giochi africani" e da una merenda condivisa a km 0.

Biglietto unico (incontro, merenda e spettacolo) euro 5,00

Info e prenotazioni: 3348821892 - ilcrogiuolo@gmail.com

 

Tiziana MORI