Verso test sangue per scoprire 8 tumori più comuni

19 Gennaio 2018 - Massimiliano Tronci

Sarà possibile diagnosticare precocemente le 8 più comuni forme di tumore, attraverso un nuovo test del sangue che combina l'analisi del Dna e delle proteine tumorali: l'affidabilità del test  varia dal 69% al 98%, a seconda della forma di tumore.

Il test descritto sulla rivista Science è stato ottenuto nella John Hopkins University di Baltimora.

I ricercatori "hanno cercato il Dna del tumore in circolazione nel sangue insieme ai livelli di alcune proteine, che possono essere indicative dello sviluppo del cancro", rileva Fabrizio d'Adda di Fagagna, ricercatore dell'Istituto Firc di Oncologia Molecolare (Ifom) di Milano.

"Si tratta dunque, come esplicita d'Adda di un test nuovo e più complesso attraverso il quale è possibile personalizzare maggiormente la terapia adatta ai malati che hanno determinate caratteristiche genetiche". A rendere ancora più affidabile l'esame è la probabilità bassissima che possa dare falsi positivi: nello studio sono stati solo 7 su più di 1.000. In alcuni casi il test è riuscito a dare informazioni anche sull'origine del tessuto malato, cosa risultata sempre difficile in passato". 

Il prossimo obiettivo dei ricercatori sarà quello di diagnosticare il cancro prima che compaiano i sintomi.

Secondo gli autori della suddetta ricerca il costo di questo esame del sangue potrebbe essere di circa 400 euro, più o meno quanto costano attualmente i singoli test di screening per una sola forma di tumore, come ad esempio la colonscopia.

Massimiliano TRONCI

 

 

931_blood-testing.jpg931_tumori.jpg