Efficienza Energetica: firmato il decreto attuattivo per l'istituzione del fondo nazionale

1 Gennaio 2018 - Massimiliano Tronci

di Massimiliano Tronci

I Ministri dello Sviluppo economico, dell’Ambiente e dell’Economia a fine dicembre 2017 hanno firmato il decreto di costituzione del Fondo nazionale per l’efficienza energetica: 150 milioni di euro a disposizione già resi disponibili dal Ministero dello Sviluppo, che destinerà anche un ulteriore introito annuale di circa 35 milioni di euro nel triennio 2018-2020.

A darne notizia è lo stesso Dicastero dello Sviluppo economico che, in una sua nota stampa, dichiara la firma sul documento da parte del ministro Carlo Calenda e del collega all’Ambiente Gian Luca Galletti, insieme al ministro all’Economia Pier Carlo Padoan. A questa cifra iniziale saranno aggiunte le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Ambiente a valere sui proventi annui delle aste delle quote di emissione di CO2 destinati ai progetti energetico-ambientali.

Inoltre, a seguito dell’entrata in vigore della Legge di stabilità 2018, il Fondo verrà ulteriormente ampliato con una specifica sezione dedicata al cd. ecoprestito: infatti, la manovra istituisce una sezione dedicata al rilascio di garanzie su operazioni di finanziamento.

Il provvedimento ora però dovrà passare al controllo preventivo della Corte dei Conti prima di poter essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale: il meccanismo diverrà operativo entro 60 giorni dall’entrata in vigore con la pubblicazione delle regole applicative per la presentazione delle domande.

Secondo le stime dell’Energy Strategy Group del Politecnico di Milano, lo strumento potrebbe contribuire al 30% degli obiettivi della SEN 2030.

 

Massimiliano TRONCI

 

926_efficienza-fondo1.jpg926_strategia-energetica-300x300-mhi7wbrvsnfrgkdjvb1kobaozvcbz4mrdro4wh4y0k.jpg